Nell’ottobre 2015, a pochi mesi dalla scomparsa di Giovanni, si concretizza il “vivo” desiderio dei tanti amici e della famiglia: la fondazione di un’Associazione di volontariato in Sua memoria.

Come da Statuto

Schermata-2016-05-25-alle-16.27.09“l’Organizzazione si impegnerà nei vari campi dell’affiancamento delle famiglie colpite da malattia oncologica di un congiunto, compresi i campi della promozione culturale e degli studi della malattia oncologica, dell’assistenza alle famiglie ed al malato, della beneficenza e del sostegno economico agli studi in settore oncologico. Detta attività è da intendersi nel modo più ampio anche in ragione dell’evoluzione scientifica e sociale dei nostri tempi.”

 

 

PERCHÉ GIOVANNI

Giovanni Donadoni, 47 anni, viene a mancare per una malattia oncologica, circondato fino all’ultimo dalla famiglia e dagli amici, nel calore delle mura domestiche.

Uomo e padre riservato, esemplare nella sua discrezione e spontanea dedizione – sempre anonima – verso il prossimo, intraprendente, concreto.

 

PERCHÉ AMICI

Perché l’amicizia è continuità di vita.

Un motivo sempre nuovo per sorridere, per divertirsi e condividere insieme tutto quello che la vita ci riserva, nel bene e nel male.

Noi amici abbiamo imparato che la vita può far male, e tanto. Questa consapevolezza ci rende più solidali e volenterosi di combattere, unendo le nostre forze per rendere migliore la vita di chi ci sta accanto, pur nella sofferenza.

Schermata-2016-05-25-alle-16.27.22

 

PERCHÉ ASSOCIAZIONE

Gli amici e la famiglia di Giovanni, con la fondazione dell’Associazione, condividono un ideale di solidarietà che vorrebbero diventasse cultura comune per ciascuno di noi: l’assistenza domiciliare dei malati oncologici e l’affiancamento nei vari campi (materiale, psicologico…) per le loro famiglie.

 

 

In particolare, l’Associazione si propone di:

  • Schermata-2016-05-25-alle-16.27.28intervenire a supporto formativo dei volontari, in collaborazione con le altre realtà associative provinciali, regionali e nazionali;
  • operare in maniera trasversale con le Associazioni presenti sul territorio comunale;
  • formare un team capace di supportare le famiglie dei malati nell’iter burocratico richiesto dagli organi ufficiali di riferimento, senza però sostituirsi in alcun modo ad essi;
  • supportare con due premi da 5000 euro in totale, n.2 tesi di laurea sulle cure domiciliari.

 

 Schermata-2016-05-25-alle-16.27.34OPERATIVI SUL CAMPO

A ottobre 2016 l’associazione aprirà ufficialmente uno sportello, presso il Parco comunale di Villa Guardia, presso i locali di Villa Balestrini, attigui alla sede LILT.

Nel frattempo l’associazione continua a crescere e a raccogliere consensi e sostegno in tutto il mondo oncologico provinciale e non solo. Abbiamo già attivato numerose collaborazioni con le strutture sanitarie locali che si occupano quotidianamente di malattie oncologiche.

Parallelamente, insieme a tutte le associazioni e istituzioni locali, l’Associazione Amici di Giovanni ha costruito una rete di solidarietà, che permette una maggior operatività e presenza sul territorio.

 

COME ASSOCIARSI

Tessera Socio sostenitore € 10,00 (annuale).
Potete richiederla registrandovi su questo portale e inviandoci i vostri dati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi